Capri Watch fashion & Accessories

Maltempo: Si fa la conta dei danni. La Regione stanzia 8 milioni

stabilimenti-danneggiati-mareggiata-meta

Otto milioni di euro è la stima della Regione Campania dei fondi necessari agli interventi urgenti per i danni causati dal maltempo. Palazzo Santa Lucia ha chiesto, inoltre, la dichiarazione dell’estensione dello “stato di emergenza” per le conseguenze di tre giorni di temporali e vento forte in tutte le cinque province campane. Senza dimenticare che alla conta dei danni si sono aggiunte anche le conseguenze della violenta mareggiata che nella notte ha sferzato le isole di Ischia, Capri e Procida e le costiere.

Ci sono poi i danni strutturali da riparare. Per questo, subito dopo Natale, inizierà una ricognizione su strade, porti e infrastrutture per una verifica necessaria a una quantificazione precisa. “Abbiamo compiuto un atto doveroso, in alcune realtà sono state sgomberate decine di famiglie – spiega il governatore Vincenzo De Luca -. Dagli interventi urgenti, si passerà poi al sostegno delle attività economiche, nei settore dell’agricoltura, del commercio e del turismo, che hanno subito un duro colpo”.

In costiera sorrentina, una delle aree più colpite, i problemi maggiori riguardano le zone esposte alla furia del mare. A Sant’Agnello i lidi balneari Coccumella, Marinella e Katarì sono andati quasi completamente distrutti, con danni anche alle piattaforme di cemento ed alle scogliere. A Meta il mare ha portato via alcune strutture della spiaggia di Alimuri. A Sorrento i problemi maggiori a Marina Piccola dove si rilevano danni al pontile di attracco dei tender delle navi da crociera e quello della spiaggia di San Francesco, mentre a Marina Grande ed a Marina di Puolo il mare ha raggiunto anche le abitazioni e le attività commerciali distruggendo diverse imbarcazioni.

A Piano di Sorrento danni ingenti agli stabilimenti Antico Bagno Nettuno e Rosita. Travolte dalle onde le strutture dell’hotel Mary e del Murrano costruite sul molo della marina di Seiano, a Vico Equense, dove diverse imbarcazioni sono state distrutte dal mare.

Scarica l’app SorrentoPress per rimanere sempre aggiornato
Download on app storeDisponibile su Google Play