Capri Watch fashion & Accessories

La costiera sorrentina piange Mario Russo

Mario-Russo

Se ne è andato in punta di piedi così come ha vissuto. Oggi la penisola sorrentina piange la perdita di Mario Russo, uno dei maggiori studiosi di storia locale, che ha al suo attivo numerosi ritrovamenti e decine di pubblicazioni. Nato a Meta, aveva 80 anni.

“L’amministrazione comunale si stringe intorno alla famiglia Russo per la perdita dell’amato professor Mario Russo, cittadino esemplare, uomo di grande spessore culturale, eccellente studioso, storico appassionato – il messaggio di cordoglio del sindaco di Meta Giuseppe Tito -. La nostra comunità perde colui che ha contribuito con le sue scoperte a dare lustro ai nostri natali ed alla nostra storia”.

Mario Russo ha insegnato lingua e letteratura inglese alla scuola media Tasso di Sorrento, all’istituto nautico Bixio di Piano di Sorrento (dove si era diplomato) ed al Liceo scientifico Salvemini di Sorrento. Ha dedicato gli anni successivi all’insegnamento al Museo Correale, catalogando libri e reperti. Un impegno onorato con profonda attenzione, finalizzato alla conoscenza di un patrimonio di grande valore culturale.

“Studioso alacre, grande ricercatore e appassionato del territorio, Mario Russo è stata una figura preziosa e costante per il Museo Correale” ha dichiarato il direttore del museo, Paolo Jorio. “La sua scomparsa – ha aggiunto il presidente Gaetano Mauro – rappresenta per noi e per tutta la penisola sorrentina una immensa perdita”. “Si è spento un piccolo grande uomo – ricorda Liana Le Serre presidente dell’associazione Le Amiche del Museo Correale -. Discreto ed appassionato nello studio, ha contribuito alle scoperte archeologiche della penisola sorrentina ed è stato un silenzioso collaboratore del Museo Correale, in qualità di bibliotecario e responsabile dell’archivio storico”.

Allievo dell’archeologa Paola Zancani, ha scoperto nel 1985 l’epigrafe rupestre osca di Punta Campanella. Anche per questo alcuni mesi fa il gruppo di opposizione nel Consiglio comunale di Massa Lubrense di Azione in Comune aveva proposto il conferimento a Mario Russo della cittadinanza onoraria del Comune costiero. Delibera approvata all’unanimità e questo aveva inorgoglito lo studioso che ha fatto recapitare tramite un nipote un messaggio per ringraziare l’assemblea. A breve sarebbe stata organizzata la cerimonia per il conferimento formale della cittadinanza.

“Dobbiamo tanto a Mario Russo – sottolinea il sindaco Lorenzo Balducelli – non solo per la scoperta dell’iscrizione osca di Punta Campanella ma per l’attento studio di molte emergenze archeologiche del nostro territorio. Un vero appassionato della memoria e della cultura che trasuda dalla nostra terra”.

Tra le sue recenti scoperte sul territorio un edificio di IV/III secolo a.C. e monumenti pubblici romani come le terme pubbliche, il teatro, la palestra. Una grave perdita per la cultura della costiera come conferma il sindaco di Sorrento, Massimo Coppola. “La nostra comunità piange la scomparsa del professore Mario Russo, protagonista della vita culturale della città, sia come docente in vari istituti sorrentini, che nelle vesti di scrupoloso storico ed archeologo, che tanto ha contribuito alla ricostruzione del passato di questa terra afferma il primo cittadino -. Senza dimenticare l’impegno al Museo Correale, al quale ha dedicato enormi energie ed indomabile passione. Il suo insegnamento resterà patrimonio di ognuno di noi”.

Ai familiari le condoglianze della redazione di SorrentoPress.

Scarica l’app SorrentoPress per rimanere sempre aggiornato
Download on app storeDisponibile su Google Play