Furti di bici elettriche a Sorrento ed in costiera, un arresto ed un ricercato

Carabinieri-Piccola

Un uomo è stato arrestato e un altro è ricercato con l’accusa di aver compiuto diversi furti di biciclette a pedalata assistita in penisola sorrentina. I carabinieri della compagnia di Sorrento hanno agito in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal gip di Torre Annunziata su richiesta della locale Procura. I due dovranno rispondere di furto aggravato in concorso.

I colpi sono avvenuti a Sorrento il 2 agosto e l’8 settembre 2021 ed a Meta il 27 agosto 2021. Tutto è partito dalla denuncia presentata dalle vittime, poi è risultata decisiva l’acquisizione dei filmati di videosorveglianza pubblici e privati, la cui analisi ha consentito di ricostruire, nel dettaglio, le fasi dei raid e di ottenere così elementi utili per l’individuazione degli autori dei reati.

Questi ultimi, stando a quanto appurato dai militari dell’Arma, avrebbero utilizzato un’auto presa a noleggio per raggiungere i Comuni della penisola sorrentina e, dopo avere individuato aree di proprietà privata facilmente accessibili, si sarebbero introdotti all’interno, utilizzando arnesi per lo scasso e all’effrazione per forzare il sistema di chiusura delle biciclette elettriche.

I due indagati già il 12 novembre dello scorso anno erano stati fermati a bordo della stessa vettura e arrestati per un altro furto di un’altra bici elettrica. La comparazione delle immagini dei sistemi di videosorveglianza estrapolate in occasione dei furti commessi nel 2021 con quelle dei soggetti identificati in occasione dell’arresto effettuato dai carabinieri hanno consentito di verificare la corrispondenza di questi con gli autori dei furti precedenti. Uno dei due indagati è stato arrestato e portato nel carcere napoletano di Poggioreale, mentre l’altro indagato è tuttora ricercato.

Scarica l’app SorrentoPress per rimanere sempre aggiornato
Download on app storeDisponibile su Google Play