Dopo un secolo torna la Gazza Marina a Punta Campanella

gazza-marina

La Gazza Marina torna anche a Punta Campanella. Importante avvistamento ieri da parte del personale dell’Area marina protetta. L’esemplare fotografato al largo di Marina Lobra a Massa Lubrense.

La gazza marina (Alca torda) mancava da quasi 100 anni nel Golfo di Napoli, prima degli avvistamenti del mese scorso ad opera degli esperti della Stazione Zoologica Anton Dohrn.

È un uccello marino di abitudini pelagiche. Nidifica sulle coste e sulle isole dell’Europa nord-occidentale, in Groenlandia e in America nord-orientale. Si nutre di piccoli pesci e può immergersi anche oltre i 100 metri di profondità per catturarli.

In Italia si osserva con una certa regolarità nel Mar Ligure, soprattutto da fine novembre ad inizio marzo. Nel golfo di Napoli invece la specie era segnalata con una certa frequenza fra la fine dell’800 e l’inizio del 1900, ma non ce ne sono più state tracce fino ad oggi.

Gli ornitologi e studiosi della stazione Zoologica Anton Dohrn hanno notato diversi esemplari sottopeso, oltre ad averne individuati alcuni deceduti. E proseguiranno a studiare questo ritorno della specie nel golfo di Napoli.

Scarica l’app SorrentoPress per rimanere sempre aggiornato
Download on app storeDisponibile su Google Play