Capri Watch fashion & Accessories

Cacciapuoti si ritira dalla competizione elettorale di Vico Equense

raffaele-cacciapuoti

“Ringrazio l’UDC che mi ha offerto un’opportunità e ringrazio Gennaro Cinque come referente del partito a livello locale per la possibilità offertami a Vico Equense. Purtroppo la mia candidatura ha suscitato un inaspettato ed insolito clamore che mi costringe, per spirito di servizio e appartenenza al partito, a ritirarmi dalla competizione elettorale. Le migliori intenzioni profuse nella mia candidatura non coincidono con l’effetto contrario creato ad arte dagli avversari di Peppe Aiello al quale mai vorrei causare imbarazzo o problemi. La storia legata allo scioglimento del comune nel quale ero consigliere di minoranza non mi appartiene, ma prendo atto che i fatti non bastano ai corvi che sono sempre in agguato”.

È la nota con cui Raffaele Cacciapuoti comunica ufficialmente di non voler correre per il Consiglio comunale di Vico Equense. Ovviamente ormai il suo nome è iscritto nella lista e non può essere cancellato, ma dal tono della nota è chiara la volontà del candidato di chiedere agli elettori di non scegliere lui al momento di esprimere il proprio voto. A suscitare il clamore cui fa riferimento Cacciapuoti nella note è la sua presenza nel Consiglio comunale di Villaricca, Comune sciolto per infiltrazioni mafiose.

Scarica l’app SorrentoPress per rimanere sempre aggiornato
Download on app storeDisponibile su Google Play