Capri Watch fashion & Accessories

Anche l’ultimo viaggio della balena di Sorrento è un’odissea

balenottera-partita-napoli

Ieri sera ha lasciato la banchina di Marina Piccola, a Sorrento, per raggiungere Napoli dove sarà sottoposta ai rilievi scientifici programmati. Ma anche il suo ultimo viaggio in mare non è stato affatto semplice per la balena morta nelle acque della costiera nei giorni scorsi. Poco dopo le 21 di ieri l’enorme carcassa ha lasciato il porto di Sorrento trainata dalla motovedetta della Guardia Costiera CP 267 e con un un’altra imbarcazione di scorta.

Ma c’erano altre difficoltà in agguato. Appena fuori dal molo, una cima spezzata ha impedito di proseguire verso la destinazione programmata ed ha costretto il natante della Capitaneria e la balena a fare marcia indietro. Ma il viaggio verso Napoli doveva compiersi necessariamente visto che per oggi si annunciavano avverse condizioni meteo-marine.

Per cui poco dopo il convoglio è di nuovo partito ed ha raggiunto il molo San Vincenzo del capoluogo. La carcassa è stata poi collocata all’interno di un cantiere navale, dove sarà sottoposta all’ispezione autoptica, affidata al professore Sandro Mazzariol, patologo veterinario presso l’Università degli studi di Padova e responsabile dell’unità d’intervento del Cetaceans’stranding Emergency Response Team (Cert), che si occupa in tutta Italia e anche all’estero del recupero di cetacei di grosse dimensioni.

Scarica l’app SorrentoPress per rimanere sempre aggiornato
Download on app storeDisponibile su Google Play