Capri Watch fashion & Accessories

Abusi edilizi, 16 persone denunciate a Sorrento

abusivismo-edilizio

SORRENTO. Continua l’attività della polizia municipale di contrasto all’abusivismo edilizio. Nel corso del mese di ottobre risultano 16 soggetti denunciati alla Procura della Repubblica di Torre Annunziata per la violazione della normativa urbanistica. Nell’elenco, formato sia da persone fisiche che da società, figurano proprietari degli immobili e committenti dei lavori, titolari delle ditte esecutrici e tecnici responsabili dei cantieri.

Presso un immobile di via dell’Accademia gli agenti ed il personale dell’ufficio Antiabusivismo del Comune hanno rilevato un incremento di volume ottenuto grazie alla realizzazione di una veranda, oltre al posizionamento di una tenda e di un motore esterno per l’aria condizionata. Deferita la proprietaria della struttura. In un locale del corso Italia è stata riscontrata la costruzione di un soppalco di circa 9 metri quadri in assenza dei calcoli strutturali. L’opera è stata posta sotto sequestro ed il proprietario denunciato.

Sempre sul corso Italia, ma nella zona del rione Marano, rilevata la costruzione di una struttura su due livelli per un totale di 160 metri quadrati. Nella stessa proprietà sono state individuate alcune tettoie e dei locali ad uso deposito e laboratori. Il proprietario è stato denunciato. Sono 4, invece, le persone deferite per abusi realizzati nella zona collinare di via Parise. Qui sono state individuate opere in assenza di titoli relative al completamento di manufatti oggetto di condono con variazioni sia delle dimensioni che della conformazione della struttura. Nello stesso fondo presenti anche delle tettoie non autorizzate.

In via traversa Pantano i caschi bianchi del comandante Antonio Marcia, coordinati dall’ispettore Carmine Bucciero, hanno riscontrato la presenza di un cantiere per il completamento di opere abusive su un immobile di 100 metri quadri. Anche in questo caso erano state edificate alcune tettoie ed un locale destinato a cucina di 15 metri quadrati. Il tutto è stato sottoposto a sequestro e due persone sono state denunciate.

In via Tasso sequestrata la scala di accesso al piano seminterrato e quella per raggiungere il cortile esterno di un immobile realizzate senza i calcoli strutturali. Tre in questo caso i soggetti deferiti alla Procura oplontina. Sul corso Italia realizzata una tettoia con struttura in ferro di 12 metri quadrati che ha portato alla denuncia di 3 persone. Infine, in vico San Cesareo un’attività presso la quale già erano stati riscontrati degli abusi in passato, è stata denunciata per l’installazione abusiva di un monitor retroilluminato e di un’insegna pubblicitaria.

Scarica l’app SorrentoPress per rimanere sempre aggiornato
Download on app storeDisponibile su Google Play