Capri Watch fashion & Accessories

A Pasquetta presidiate spiagge e aree verdi della costiera sorrentina

pic-nic-pasquetta

Il Governo ha decretato la zona rossa in tutta Italia in occasione del ponte di Pasqua. Imposte limitazioni agli spostamenti ed all’apertura di negozi ed esercizi commerciali, mentre è stato potenziato il dispositivo dei controlli da parte delle forze dell’ordine. Attività che sarà intensificata domani in occasione della Pasquetta quando si teme l’assalto, soprattutto da parte di chi non intende rinunciare alla tradizionale gita fuori porta.

Preoccupa soprattutto il possibile assalto alle spiagge della penisola sorrentina. A Meta e Massa Lubrense i sindaci Giuseppe Tito e Lorenzo Balducelli hanno previsto stringenti controlli da parte della polizia municipale lungo le strade che conducono al mare. A Vico Equense, invece, da ieri a martedì restano chiusi i cancelli situati presso i borghi marinari, ed è vietato l’accesso al porto di Seiano e al molo di Marina di Vico. Scelta dettata dalla necessità di evitare assembramenti nelle zone potenzialmente più frequentate nei giorni di festa.

Nell’ordinanza del sindaco Andrea Buonocore non si fa, però, riferimento alle zone collinari. E questo potrebbe essere un problema. La tradizione del lunedì dell’Angelo, negli anni pre-Covid, è sempre stata quella dell’escursione e del pic-nic in montagna. Al momento nessun provvedimento vieta l’accesso al Monte Faito. La strada che collega il centro cittadino al cuore della montagna resterà regolarmente aperta. A evitare il rischio dell’assalto da parte di comitive di gitanti, perciò, saranno solo le forze dell’ordine con le pattuglie in giro per il territorio.

Scarica l’app SorrentoPress per rimanere sempre aggiornato
Download on app storeDisponibile su Google Play