Capri Watch, fashion accessories

Tonnellate di rifiuti recuperate in mare dai pescatori della penisola sorrentina

rifiuti-mare-porto-sorrento-241118-1

Tonnellate di rifiuti raccolte dai pescatori in mare ed avviate allo smaltimento. Tra novembre e dicembre gli operatori della pesca di Vico Equense, Piano di Sorrento, Sant’Agnello e Massa Lubrense hanno recuperato materiali di ogni genere finiti accidentalmente nelle loro reti nell’ambito del progetto Fishing for Litter, realizzato da Legambiente, Area marina protetta di Punta Campanella, Capitaneria di porto, amministrazioni locali e cooperative di pescatori.

Prima della stipula del protocollo d’intesa i pescatori erano costretti a gettare nuovamente in mare l’immondizia recuperata durante le battute di pesca, poiché, nel caso in cui l’avessero portata a riva, sarebbero stati considerati produttori di rifiuti e sanzionati.

Negli ultimi due mesi, invece, l’operazione Fishing for Litter ha consentito ai pescatori di portare a riva tonnellate di spazzatura. Per il 78% si tratta di plastica, il 9% metallo, il 4% di vetro e tessuti. Non mancano neanche carta, cartone, gomma, rifiuti medici, sanitari e misti che gli operatori hanno affidato alle ditte incaricate dello smaltimento.