Lo spettacolo del Premio Caruso a Marina Grande, vince Fiorella Mannoia -foto e video-

carusi1

SORRENTO. Ieri sera, nel caratteristico borgo dei pescatori di Marina Grande è stata effettuata la registrazione della trasmissione “Premio Caruso 2014”, la kermesse canora, ripresa dalle telecamere della Rai, che andrà poi in onda sabato 19 luglio in prima serata su RaiUno.

A dare il benvenuto al folto pubblico sorrentino la bella Elisa Isoardi accompagnata da un effervescente Flavio Montrucchio apparso in divisa da ufficiale di marina per entrare subito nel tema della serata.

Tanti i grandi artisti a celebrare la musica d’autore suonata live dall’Orchestra Universale italiana diretta al Maestro Vince Tempera: Ron, Tosca, Edoardo Vianello, Sal Da Vinci, Anna Oxa, Roberta Lanfranchi, le sorelle Marinetti, Fiorella Mannoia, tutti intervallati dai Caroselli in bianco e nero e dalla particolari coerografie di Mvula Sungani.

Performances di alto livello tra le quali spicca sicuramente l’interpretazione magistrale di Anna Oxa che tributa Lucio Dalla: “Com’è profondo il mare” e “Caruso”. Una nota particolare anche alla bravissima Tosca, sempre inattaccabile sull’interpretazione del repertorio napoletano, e al bel Montrucchio, ex gieffino che ha più volte dimostrato capacità canore e di intrattenimento.

Vincitrice del Premio Caruso quest’anno Fiorella Mannoia, che ha partecipato alle scorse edizioni del programma. In forma e raggiante nei suoi sessant’anni e amatissima dal pubblico, ritira il premio dalle mani del Sindaco di Sorrento Giuseppe Cuomo e dall’Assessore al Turismo della Regione Campania Pasquale Sommese, poi chiama gli amici Franky HI-NRG e Natty Fred per chiudere con la canzone rap dal titolo “Non è un film” con cui ha vinto la decima edizione del Premio Amnesty Italia.

La serata, non senza qualche piccola defiance tecnica dello staff RAI, si è riconfermata uno degli eventi più importanti per la Città di Sorrento che, come per le Giornate del Cinema, è capace di attrarre grandissimi nomi del panorama artistico italiano tutti concordi sulla bellezza e sulla storia che Sorrento, curando il suo nome, non smette di portare in giro per il mondo.

Fotogallery:

Video: