Sorrento cambia luce, presentato il nuovo progetto per l’illuminazione pubblica

luci-sorrento

SORRENTO. Questa mattina nella sala consiliare del Comune di Sorrento è stato presentato il nuovo piano per la gestione dell’illuminazione pubblica.

 

Sorrento è stata scelta come laboratorio del nuovo progetto per la gestione efficiente degli impianti di pubblica illuminazione voluto dall’Anci (Associazione Nazionale Comuni Italiani) e dall’ Ancitel. Il lavoro venne presentato per la prima volta lo scorso 3 dicembre nel corso del convegno “Lumière. L’illuminazione pubblica nella prospettiva della Smart City”, da qui l’idea di scegliere il Comune di Sorrento come casa madre per la sperimentazione di una gestione innovativa delle reti energetiche attraverso l’elaborazione di un PAES (Sustainable Energy Action Plan), in un’ottica di scenari futuri, compatibili con il valore di eccellenza espresso dal nostro territorio.

Il progetto anticipato ieri durante il secondo appuntamento del Camera e Cucina lab, stamane è stato presentato ufficialmente, dinanzi ad una platea di giornalisti e curiosi.

Molti i temi affrontati: dalle gare d’appalto, al risparmio energetico ed economico per le tasche del Comune, ai temi pratici che interessano i cittadini e al tempo che occorre per realizzare i lavori, considerando la lentezza burocratica che attanaglia queste iniziative.

Soddisfazione è stata espressa anche dal primo cittadino, Giuseppe Cuomo: “La nostra città è stata scelta come Comune pilota dove effettuare la sperimentazione delle linee guida, grazie ad un cofinanziamento del ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare. Si tratta – prosegue Cuomo – di un documento che individua precise caratteristiche utili per l’affidamento della gestione del servizio di illuminazione pubblica, che a breve il nostro Comune affronterà con una gara, e alla realizzazione di interventi di efficienza energetica e di adeguamento normativo sugli impianti comunali. Ma anche di indicazioni utili a perseguire un risparmio per le casse comunali. Aspetto, questo, fondamentale, anche alla luce dei tagli imposti dallo Stato agli enti locali. Desidero infine esprimere il nostro ringraziamento ad Ancitel Energia e Ambiente che ci permette di essere Comune di riferimento per una nuova cultura ambientale ed energetica”.

RIPRODUZIONE RISERVATA