Rinnovato il gemellaggio tra Sorrento e Kumano

protocollo-sorrento-kumano

Si è svolta oggi, presso il Palazzo Municipale di Kumano, la cerimonia ufficiale per il rinnovo del gemellaggio tra Sorrento e la città giapponese. Il documento, che sancisce nuovi e più stretti legami, nel segno degli scambi culturali, è stato firmato dal sindaco della città del Tasso, Giuseppe Cuomo e dal suo omologo di Kumano, Kanji Kawakami.

Ad accogliere la delegazione sorrentina, l’esibizione della corale cittadina, che ha eseguito in onore degli ospiti due brani della tradizione partenopea, tra cui Torna a Surriento, intonata in lingua giapponese e poi in napoletano.

I due sindaci hanno sottolineato come il 2016 sia da considerare come un anno davvero speciale per le due città, dal momento che si festeggia il quindicesimo anniversario del gemellaggio e il 150mo del Trattato di amicizia tra Italia e Giappone.

ulivo-kumano

“Con il sindaco Kawakami – ha dichiarato Cuomo – lo scorso anno, oltre a sottoscrivere un atto destinato a rinnovare la volontà di mantenere saldo il patto di gemellaggio che lega le nostre realtà, esprimemmo il desiderio di approfondire le relazioni di reciproca amicizia tra le due città, promuovendo scambi in vari campi tra i quali quelli che vedono interessato i mondi della scuola, della cultura, dell’arte, dello sport, della scienza, della tecnologia e dell’economia. In questo senso è stato predisposto un ricco calendario di iniziative, dalla Fiera Festival dedicata a Sorrento, in corso presso il Kumanokodo–Omotenshi–Kan, che abbiamo visitato stamani, alla settima edizione del Sorrento Japan Festival, prevista nel periodo compreso tra il 29 ottobre ed il primo novembre prossimo”.

“Molti, insomma, sono gli avvenimenti in occasione dei quali Sorrento e Kumano avranno l’opportunità di incontrarsi – ha aggiunto il primo cittadino di Sorrento – non solo con l’obiettivo di rafforzare i rapporti di reciproca cordialità, ma anche nel tentativo di rafforzare ulteriormente le relazioni di amicizia tra l’Italia ed il Giappone”.

Al termine della cerimonia in municipio, si è svolta quella della piantumazione di due alberi di ulivo, come simbolo dell’amicizia tra i due popoli, per finire con l’inaugurazione di una risaia intitolata a Sorrento.

Oltre 17mila abitanti, per una superficie di circa 373 chilometri quadrati, ricca di sorgenti termali, corsi d’acqua navigabili, coltivazioni di agrumi ed una lunga costa dove da giugno ad agosto si riversano migliaia di turisti, Kumano è stata nominata Patrimonio Mondiale dell’Umanità nel 2004 dall’Unesco, per i suoi “Siti sacri e vie dei pellegrini nei monti di Kii”.