Capri Watch fashion & Accessories

Ridurre i flussi verso le spiagge della costiera, l’Eav studia corse dedicate

caos-circum

Un piano per ridurre le fermate dei treni lungo la linea Napoli-Sorrento ed evitare l’arrivo incontrollato di centinaia di persone in costiera per raggiungere le spiagge. Strategia necessaria per rispettare le limitazioni imposte per fronteggiare l’emergenza Covid-19.

L’ipotesi su cui lavorano i dirigenti dell’Eav, prevede nei fine settimana e nei festivi l’attivazione di corse dedicate nella fascia oraria che va dalle 7 alle 10. I convogli in partenza  da Napoli-Porta Nolana raggiungeranno esclusivamente le località balneari della penisola sorrentina, Vico Equense, Seiano, Meta, Piano di Sorrento, Sant’Agnello e Sorrento, senza effettuare fermate intermedie.

Treni, quindi, che non effettueranno alcuna sosta tra Napoli e Castellammare di Stabia, tratta lungo la quale il servizio di trasporto sarà garantito solo da corse di autobus. Nel corso della giornata, ad essere isolata sarebbe invece la penisola sorrentina. Tra le 10 e le 17 i treni viaggerebbero regolarmente solo sulla tratta da Napoli a Castellammare e viceversa. Per il ritorno, ossia da Sorrento a Napoli, è invece previsto per l’intera giornata il servizio normale con tutte le fermate programmate.

L’Eav, comunque, sta valutando l’introduzione di ulteriori corse dedicate che possano partire da altre stazioni della tratta Napoli-Sorrento.