Capri Watch fashion & Accessories

Riapertura scuole, la Campania verso la data del 24 settembre

scuola1

Anche la Campania, come già hanno fatto altre regioni italiane, è orientata a decidere la proroga al 24 settembre per la ripresa delle lezioni. Ieri il confronto tra i direttori generali delle Asl – durante il quale sono stati raccolti i dati (seppure ancora parziali) sull’adesione ai test di screening che reclutano, su base volontaria, circa 180mila unità di personale docente e non docente attraverso i medici di famiglia o con accessi diretti presso i distretti sanitari – è in programma oggi pomeriggio la riunione decisiva ai massimi livelli presso l’Unità di crisi della Protezione civile.

Ci saranno il presidente della Regione, Vincenzo De Luca, l’assessore all’Istruzione, Lucia Fortini, la direttrice scolastica regionale, Luisa Franzese, i sindacati della scuola, i vertici dell’Unità di crisi e l’Anci. L’orientamento, al momento, è per uno slittamento della prima campanella al 24 settembre.

Decisione che andrebbe incontro anche alle istanze avanzate dai sindaci della costiera sorrentina. Proprio ieri il primo cittadino di Meta, Giuseppe Tito, ha confermato l’intenzione di ricorrere ad un’ordinanza per disporre il rinvio della riapertura delle scuole nel caso non intervenga un provvedimento di un’autorità superiore. Dubbi sulla possibilità di ricorrere ad un’ordinanza sono stati sollevati, invece, nei giorni scorsi dal sindaco di Sant’Agnello, Piergiorgio Sagristani, anche se pure come gli altri colleghi della penisola sorrentina è d’accordo con Tito per posticipare il ritorno in classe degli studenti.