Capri Watch, fashion accessories

Quasi 18 milioni per la bonifica dei costoni della penisola

reti-costone-roccioso

Cinque milioni di euro per il consolidamento del costone che sovrasta l’area dell’ex Ecomostro di Alimuri ai quali si aggiunge un milione di euro per la bonifica dell’area che costeggia la spiaggia del Purgatorio ed ulteriori tre milioni per il costone della Conca di Meta. Sono solo gli interventi più rilevanti, previsti nel piano di assestamento di bilancio di previsione e nel piano esecutivo di gestione 2017-2019, approvato dal Consiglio della Città Metropolitana di Napoli, finalizzati alle opere previste in penisola sorrentina, da Vico Equense a Massa Lubrense, per un totale di circa 18 milioni di euro. Un’iniziativa sostenuta con forza dal consigliere della Città Metropolitana e sindaco di Meta, Giuseppe Tito, delegato alle coste e costoni.

A Vico Equense gli interventi previsti con un finanziamento di 900mila euro interessano la parete rocciosa sottostante l’ex cattedrale della Santissima Annunziata, oggetto in passato di frequenti dissesti. Sempre nel territorio di Vico Equense, cinque milioni sono stati destinati alla messa in sicurezza del costone soprastante l’area di Alimuri dove è stato demolito il famigerato Ecomostro. Un milione e 200mila euro e un milione e 400mila euro previsti, rispettivamente, per il borgo della Marina di Vico e Marina d’Aequa, a Seiano.

A Meta, invece, l’intervento più cospicuo riguarderà il costone della conca, con 3 milioni euro; poi, c’è quello della spiaggia del Purgatorio, con 500mila euro. Ulteriori 830mila euro destinati per il borgo di Marina di Cassano, a Piano di Sorrento. A Sorrento, invece, ci sono i lavori finalizzati alla bonifica del costone della Riviera Massa. Sono tre, infine, gli interventi finanziati sul territorio di Massa Lubrense: 500mila euro per ripristino della banchina in località San Montano; 700mila per fronteggiare il rischio frane nell’area della Baia delle Sirene, a Marciano e 650mila euro per la Spiaggia dei Tedeschi di Marina del Cantone.