Pescatori di datteri beccati a Vico Equense

sequestro-datteri

VICO EQUENSE. Qualche ora di immersione per garantirsi un utile di quasi 10mila euro. In fondo i conti li avevano fatti bene i due datterari bloccati nel tardo pomeriggio di ieri sulla spiaggia del Vescovado, a Vico Equense, dagli uomini della Capitaneria di Porto di Castellammare di Stabia. Gli uomini del comandante Guglielmo Cassone già da diversi giorni monitoravano i movimenti di L.S. di 56 anni e A.L., 48enne, già pregiudicati per reati di questo tipo.

I due, quindi, sono stati sorpresi con quasi un quintale di datteri appeni estratti dai fondali e con tutta l’attrezzatura. Entrambi, sono stati denunciati per ricettazione, danneggiamento, disastro ambientale, resistenza a pubblico ufficiale e procurato allarme. Queste due ultime ipotesi di reato sono solo a carico di L.S. che è scappato immergendosi di nuovo in acqua. L’uomo è stato poi individuato due ore dopo mentre se ne stava rintanato in una grotta del litorale.