Non accetta la storia della figlia, finisce a coltellate a Massa Lubrense

coltello-23febbraio2018

SORRENTO/MASSA LUBRENSE. La figlia è fidanzata con un connazionale 21enne ma lui non accetta la storia. E così, ieri sera, ha deciso di ricorrere alle vie di fatto. L’uomo, un 39enne di origine romena residente a Massa Lubrense, insieme a suo fratello 44enne che abita, invece, a Sorrento, si è presentato a casa del ragazzo e, con un coltellaccio da cucina e un martello, hanno aggredito il 21enne e suo padre 44enne, si sono accaniti su di loro lasciandoli riversi a terra, poi si sono allontanati in direzione di Sorrento a bordo di una Jeep.

Intanto le urla e il rumore hanno allarmato alcuni cittadini che si sono attivati chiamando il 112. Sul posto sono così intervenuti i carabinieri della stazione di Massa Lubrense, della compagnia di Sorrento e della stazione di Sorrento che aprendo la porta si sono trovati davanti i 2 feriti sanguinanti.

I militari dell’Arma hanno fatto subito intervenire il 118 che ha accompagnato le vittime all’ospedale di Sorrento, quindi si sono messi sulla pista dei fuggitivi. I due sono stati rintracciati poco dopo lungo la strada che porta a Sorrento. Sono stati bloccati e tratti in arresto per tentato omicidio in concorso. dopo le formalità sono stati tradotti a Poggioreale. I feriti sono ricoverati per le ferite lacero contuse e le lesioni riportate.