Capri Watch fashion & Accessories

Morte di Luigi Starita, acquisite le cartelle cliniche

luigi-starita

Acquisite le cartelle cliniche del Loreto Mare relative alla degenza di Luigi Starita, paziente di Piano di Sorrento deceduto lo scorso 30 marzo proprio nell’ospedale napoletano dopo aver contratto il Covid-19. L’uomo, di 75 anni, già l’8 marzo si è ammalato di Coronavirus, ma, secondo i parenti, per più di 20 giorni non è stato sottoposto alle cure adeguate.

A far scattare le indagini della Procura della Repubblica di Torre Annunziata la denuncia presentata dai congiunti dell’anziano ed anche la ricostruzione dei fatti di Leandro Del Gaudio sul Mattino. I familiari evidenziano che manifestava una serie di sintomi riconducibili al Covid, nonostante ciò non sono riusciti ad ottenere una visita specialistica ed un tampone in grado di confermare il contagio. E così per diversi giorni Luigi Starita viene curato per una normale influenza.

Tanto il medico di famiglia, quanto la guardia medica ed i sanitari del 118 non si preoccupano di prescrivere il test, mentre le condizioni del 75enne si aggravano. Tocca così alla figlia Viviana andare in farmacia per procurarsi una bombola di ossigeno da somministrare al padre.

Solo quando le condizioni del 75enne sono ormai disperate, arriva il ricovero a Sorrento, per poi procedere al trasferimento al Loreto Mare, dove quattro giorni dopo si verifica il decesso di Luigi Starita. Morte sulla quale la famiglia chiede di fare luce.