Massa Lubrense ed Anacapri confermano la Bandiera Blu

baia-recommone

Crescono ogni anno le località balneari d’eccellenza lungo la Penisola. Quest’anno 152 Comuni rivieraschi (cinque in più del 2015) per 293 spiagge complessive (280 l’anno scorso) e 66 approdi turistici potranno fregiarsi della Bandiera Blu 2016, il riconoscimento internazionale assegnato dalla Foundation for Environmental Education (Fee), che premia la qualità delle acque di balneazione ma anche il turismo sostenibile, l’attenta gestione dei rifiuti e la valorizzazione delle aree naturalistiche.

In Campania non si registrano novità di rilievo, rimanendo a quota 14 Bandiere Blu, esattamente come l’anno scorso. La maggior parte si trovano in Provincia di Salerno, ma il napoletano può fregiarsi di due riconoscimenti: Massa Lubrense ed Anacapri.

Entrambi i Comuni confermano il risultato dello scorso anno. In particolare, Massa Lubrense, la cui costa ricade interamente nell’Area Marina protetta di Punta Campanella, ha ricevuto per il nono anno consecutivo la Bandiera Blu. Un risultato al quale contribuisce ogni anno il Parco con i numerosi progetti di tutela, pulizia ed educazione ambientale. A Massa Lubrense, il vessillo sventolerà nella Baia delle Sirene, a Marina del Cantone, Marina di Puolo e a Recommone, tutte perle del territorio.