Mare agitato, la Capitaneria soccorre 9 giovani in penisola

guardia-costiera

La Capitaneria di Porto salva 4 ragazzi che si trovavano a bordo di un pedalò capovolto dal mare agitato al largo di Vico Equense, mentre altri 5 giovani che erano su un gommone sono stati tratti in salvo a Piano di Sorrento. Tutti i naufraghi sono ora in buone condizioni, sebbene la paura sia stata tanta.

Il primo salvataggio è avvenuto a Vico Equense dove il titolare di un lido balneare ha contattato la sala operativa della Capitaneria di Porto di Castellammare di Stabia per segnalare un pedalò in difficoltà con 4 ragazzi a bordo. A causa del forte vento di scirocco e del mare agitato, i giovani erano caduti in acqua al largo della Spiaggia della Tartaruga.

La Guardia Costiera ha immediatamente dato il via alle ricerche mobilitando due motovedette, un gommone veloce e due pattuglie che si muovevano via terra. I militari hanno dovuto faticare non poco per recuperare i naufraghi e riportarli sulla terraferma.

Nel frattempo la centrale operativa della Capitaneria di Porto ha ricevuto la segnalazione di una madre che non era più in grado di contattare il figlio. Il giovane si era allontanato con un gommone insieme a 4 amici e, sempre a causa delle avverse condizioni meteomarine, non riusciva a tornare a terra. In breve tempo la Guardia Costiera ha individuato il natante e lo ha aiutato a rientrare nel porto di Piano di Sorrento.