Lutto a Sorrento per la morte del comandante Agnello Aponte

agnello-aponte

SORRENTO. Lutto per le compagnie di navigazione del golfo di Napoli. Ieri mattina si è spento il comandante Agnello Aponte, socio e amministratore della Navigazione Libera del Golfo, la società che opera sulle rotte Napoli-Capri e Sorrento-Capri, azienda consociata al gruppo che fa capo alla Msc di Gianluigi Aponte.

Ottantotto anni, Agnello Aponte ha trascorso tutta la vita in mare e per il mare, prima come comandante poi come amministratore e coordinatore dei servizi marittimi della Navigazione Libera del Golfo. Cugino di Gianluigi Aponte, don Aniello, come era conosciuto e stimato in tutti i porti di Napoli e dintorni per la sua discreta quanto insostituibile presenza, ha rappresentato per intere generazioni di marittimi un esempio di umiltà, serietà e scrupolosa dedizione nell’espletamento dei collegamenti sulle vie del mare, sia sul fronte dei pendolari che sul versante delle escursioni turistiche. Agnello Aponte è stato anche insignito della onorificenza Sorrento civica.

I funerali di Agnello Aponte, che lascia la moglie Anna Picco, i figli Gianfranco e Alessandro, la figlia Maria Teresa e il genero Gaetano Mastellone, si terranno questa mattina alle ore 10:30 nella chiesa del Carmine a Sorrento.

Alla famiglia Aponte le condoglianze della redazione di SorrentoPress.