Capri Watch, fashion accessories

Iniziativa de La Grande Onda per ridurre l’uso di plastica in costiera sorrentina

plastica-wwf-crapolla-5

SORRENTO. Negli ultimi giorni ai sindaci della penisola sorrentina, oltre che ai rappresentanti di categoria di commercianti, esercenti, albergatori e strutture extralberghiere, vengono consegnate le lettere inviate da Laura Cuomo, fondatrice del gruppo de La Grande Onda. Oggetto della missiva è l’uso della plastica, oggi considerato il maggiore elemento di inquinamento marino. Attraverso la nota si chiede ad enti ed istituzioni di attivarsi per ridurre l’utilizzo di tale materiale.

Di seguito la lettera de La Grande Onda:

Come è ormai noto stiamo purtroppo assistendo – giorno dopo giorno – alla morte del mare, ucciso anche dall’uso e dall’abuso dissennato della plastica, che ormai costituisce il 70% dei rifiuti marini. L’obiettivo comune da raggiungere è quello di azionare la ruota del cambiamento e del miglioramento e mostrare come, tutti insieme, possiamo contribuire a difendere e a tutelare questo bene così prezioso: il Parlamento europeo dal 2021 proibirà definitivamente il consumo di posate, bicchieri, bastoncini cotonati e cannucce di plastica, mentre è notizia (recentemente rimbalzata su tutte le testate giornalistiche nazionali ed estere) che il colosso Msc Crociere – anticipando di alcuni anni le restrizioni firmate dall’Unione Europea – ha annunciato già a partire dalla fine del 2018 la messa la bando dei materiali plastici usa e getta dalla propria flotta, cominciando dall’eliminazione delle dannosissime quanto inutili cannucce di plastica. Tutto verrà sostituito da medesimi oggetti, realizzati con materiali ecosostenibili.

Sarebbe bellissimo che medesimi provvedimenti potessero essere recepiti e gradualmente adottati anche in costiera sorrentina. Sarebbe utile ed incisiva – al fine di tutelare la risorsa più preziosa del nostro pianeta – una presa di posizione comune ed un impegno di ciascuno di noi a favore dell’uso di materiali eco compatibili a sostituzione del monouso in plastica: un enorme aiuto ed uno splendido segnale a favore dell’ambiente potrebbe venire soprattutto da chi conduce un’attività di bar e ristorazione: un cambiamento di tendenza di queste categorie si rivelerebbe fondamentale nella lotta contro l’utilizzo della dannosissima plastica usa e getta.