Incidenti a via Capo, Paolo Durante scrive a Giancarlo Acampora: “Utilizziamo i pensionati”

Durante1

SORRENTO. Dopo l’incidente di via Capo e le accuse lanciate dall’albergatore Giancarlo Acampora interviene sulla vicenda un altro noto imprenditore turistico di Sorrento, Paolo Durante. Agente di viaggio e albergatore, Paolo Durante ha scritto una garbata lettera a Giancarlo Acampora, formulando anche alcune proposte. Ecco il testo:

 “Caro Giancarlo, mi è molto piaciuto il tuo sfogo sul Mattino, per la vicenda dell’incidente capitato ad una tua cliente nell’attraversare sulle strisce davanti al tuo Albergo. Sono anni che mi batto, ho chiesto un contributo a chiunque per poter stroncare questo “ Cancro” che affligge da anni la nostra Città. Lo scorso anno ai vari incontri avuti al WTM di Londra, e non solo a Londra, nel parlare della situazione Sorrento ci sono state sempre belle parole, “La Vacanza a Sorrento è bellissima, purché non vieni investito da un motorino” . Questo negativo commento, purtroppo, risuona sempre di più nei commenti degli inglesi e non solo”. Tempo fa, ho visto in altre realtà ad economia Turistica, che il Comune ha incaricato dei pensionati a vigilare sulle striscie pedonali, specialmente vicino a scuole, uffici e posti ad elevato traffico. Queste persone non venivano retribuiti dal Comune, ma era una specie di volontariato, e la contribuzione veniva elargita con abbonamenti su autobus, abbonamenti a Teatro, Partite di calcio e altro, ma non soldi. Feci la stessa proposta alle nostre autorità Comunali, la risposta fu che il sindacato non permetteva questo tipo di attivatà. Io caro Giancarlo, mi dispiace dirlo, ma prima o poi qualche tuo cliente, o del Capodimonte, o altro avrà la peggio, e questo aggraverà di molto quello che si dice del rischio della Vacanza a Sorrento. E allora mi permetto di dare un consiglio, qualora possibile, trovare un Pensionato che in cambio di 10 Kg. di pasta, parmigiano, scatolame etc, munirlo di abiti catarifrangenti, e una paletta rossa, e titolo di prova metterlo a vigilare, e agevolare l’attraversamento sulle striscie davanti al tuo albergo almeno nelle ore di punta: mattina 08,00 – 10,00 e 12,30 – 13,30. Innanzitutto si dovrà esaminare se il suddetto esperimento è realizzabile, sotto il profilo giuridico; se non ci sono ostacoli possiamo dare un grosso contributo ad eliminare questo pericoloso cancro che ci sta creando danni di immagine incalcolabili”.

Firmato Paolo Durante.

RIPRODUZIONE RISERVATA