Capri Watch fashion & Accessories

Il ministro: Chi cena al ristorante può restare al tavolo fino alle 22

ristorante-covid

Il ministro per gli Affari regionali e le Autonomie, Mariastella Gelmini, spiega in un’intervista rilasciata al Messaggero come ci si regolerà per le cene nei ristoranti a partire da domani, lunedì 26 aprile, quando la Campania, come molte altre Regioni italiane, tornerà in zona gialla.

Dopo il varo dell’ultimo decreto del governo si è innescata qualche polemica sul coprifuoco rimasto ancora fissato alle ore 22 e sulla difficoltà per i ristoratori ad accogliere così i propri clienti la sera. “Voglio chiarire un punto – ha detto il ministro -: chi va a cena fuori può stare tranquillamente seduto al tavolo fino alle 22 e poi, una volta uscito dal locale, far ritorno a casa senza alcun rischio di ricevere sanzioni”.

Ciò significa che anche uscendo dal ristorante quando è già scattato il coprifuoco nel tornare a casa non si rischia di incorrere nelle sanzioni previste. Evidentemente è il caso di non dimenticare di prendere la ricevuta quando si paga in modo da dimostrare la propria provenienza in caso di controlli da parte delle forze dell’ordine.

La Gelmini ha anche spiegato che “i dati dei contagi stanno migliorando costantemente e la campagna vaccinale è entrata ormai nel vivo: ormai siamo quasi a 400mila inoculazioni al giorno. Se continua il trend positivo a metà maggio si cambia il coprifuoco, e il nostro obiettivo è quello di abolirlo, e si riaprono nuove attività” ciò perché “dal primo giugno vogliamo i ristoranti al chiuso aperti anche a cena, vogliamo che riparta il settore del wedding e va risolto l’incidente sui centri commerciali che devono poter aprire anche durante i weekend”.