Furto alla scuola di Vico, arrestato uno dei ladri

scuola-pascoli

VICO EQUENSE. Furto nella scuola “Pascoli”, arrestato uno dei presunti ladri. Questa mattina, alle prime luci dell’alba, i carabinieri della stazione di Vico Equense hanno stretto le manette ai polsi di Mario Leo, 50enne residente a Ponticelli con vari precedenti per reati contro il patrimonio. L’uomo è stato arrestato in esecuzione di un’ordinanza cautelare in carcere emessa dal Gip del Tribunale di Torre Annunziata su richiesta della locale procura della Repubblica. Il 50enne, infatti, viene ritenuto responsabile dei furti di materiale informatico presso la scuola di Vico Equense, nonché di Un’automobile, il tutto avvenuto lo scorso 3 dicembre.

Le indagini, avviate subito dopo la denuncia del furto presso l’istituto scolastico ha consentito agli investigatori di dimostrare in poco tempo come Mario Leo, insieme ad altri due complici in fase di identificazione, hanno portato via dall’edificio computer, macchine fotografiche e videocamere per un valore di oltre 6mila euro. I ladri penetrarono nella struttura attraverso una finestra, per poi forzare due armadi metallici e bucare la parete dell’aula di informatica.

Grazie alla visione delle immagini riprese dagli impianti di videosorveglianza, sia comunali che privati, i carabinieri hanno potuto ricostruire i movimenti dei ladri, giunti presso la scuola “Pascoli” in auto e, dopo aver commesso il furto del materiale scolastico, hanno anche rubato una vettura parcheggiata in strada per riuscire a trasportare tutta la refurtiva, dal consistente volume.

Nei giorni precedenti al raid, inoltre, è emerso che la gang aveva effettuato due sopralluoghi nella zona. A condurre i militari dell’Arma a Mario Leo è stato anche il ritrovamento, avvenuto già nel giorno successivo al furto, dell’automobile rubata a Vico Equense parcheggiata lungo la strada a Napoli, nel quartiere di Ponticelli, a pochi passi dall’abitazione del 50enne ora finito in carcere.