Capri Watch, fashion accessories

Elezioni politiche 2018, ecco come si vota – foto –

elezioni-meta-seggio

Due le schede consegnate ai cittadini che si recheranno alle urne per le elezioni politiche 2018: una di colore giallo per il Senato della Repubblica (per gli elettori che hanno compiuto 25 anni di età), l’altra di colore rosa per la Camera dei Deputati per i cittadini con 18 anni.

scheda-camera-valida

Voto solo al candidato dell’uninominale – voto valido che si estende alle liste collegate

La nuova legge elettorale si basa su un sistema misto: per un terzo maggioritario, per due terzi proporzionale. Le schede elettorali riflettono questo sistema.

I modelli, infatti, contengono il nome del candidato nel collegio uninominale nel rettangolo posto in alto. Nella stessa scheda, subito sotto il nome del candidato per l’uninominale, c’è lo spazio dedicato al plurinominale dove sono riportati il contrassegno di ciascuna lista o coalizione di liste collegate al candidato del collegio uninominale. Nei collegi plurinominali, accanto ai simboli sono riportati i nominativi dei candidati contenuti in rettangoli contigui.

scheda-elezioni-2018-lista

Voto solo alla lista collegata – voto valido che si estende anche al candidato dell’uninominale

L’elettore potrà votare apponendo un segno sulla lista prescelta e il voto si estenderà anche al candidato uninominale collegato; oppure potrà apporre un segno su un candidato uninominale e il voto si estenderà alla lista o alle liste collegate in misura proporzionale ai voti ottenuti nel collegio da ogni singola lista.

Il voto è valido anche se si appone il segno sia sul candidato uninominale che sulla lista o su una delle liste collegate; non è possibile il voto disgiunto, cioè votare un candidato uninominale e una lista collegata a un altro candidato uninominale. È vietato scrivere sulla scheda il nominativo dei candidati e qualsiasi altra indicazione.

Voto ad un candidato dell’uninominale e ad una lista a lui non collegata – voto non valido e scheda annullata

Le schede sono, come prevede la norma, di carta consistente e sono fornite a cura del ministero. Le dimensioni delle schede possono variare sulla base delle liste che concorrono alla competizione elettorale in una data circoscrizione/collegio. Quest’anno, per la prima volta all’interno della scheda è inserito un tagliando antifrode.