Divieto di balneazione anche a Meta

giuseppe-tito1

META. Estate senza pace per i bagnanti che frequentano le spiagge della costa sorrentina. Si allarga la mappa delle aree oggetto di divieto di balneazione, che ora arriva anche a Meta. Dopo Marina Grande e Marina Piccola a Sorrento, la Marinella a Sant’Agnello (dove lo stop ai tuffi è stato anche revocato) e Marina del Cantone a Massa Lubrense (provvedimento imposto per la presenza di un ordigno bellico, annullato due giorni fa), ora è la volta della spiaggia del Purgatorio di Meta.

Il sindaco della cittadina peninsulare, Giuseppe Tito, ha firmato un’ordinanza che stabilisce il divieto di balneazione su quel tratto di costa. Alla base del provvedimento i risultati delle analisi effettuate dall’Arpac nei giorno scorsi, dalle quali è emerso un livello di batteri superiore a quello consentito dalla legge.