Capri Watch, fashion accessories

Demolizioni di abusi, il Comune di Vico Equense presenta il conto

demolizione-abusi

VICO EQUENSE. In questi giorni gli uffici comunali sono impegnati nel predisporre le ingiunzioni di pagamento da inviare ai responsabili degli abusi edilizi che non hanno ancora rimborsato all’ente le spese per la demolizione delle opere edificate senza autorizzazione e abbattute in danno.

È il caso di un immobile che sorgeva in via Lavinola e per il quale le ruspe sono entrate in azione nel 2013. Il costo della demolizione è pari a circa 160mila euro, con il Comune di Vico Equense che ha acceso un mutuo con la Cassa depositi e prestiti, anticipando 130mila euro che, al momento, non sono ancora stati rimborsati dal proprietario della struttura.

Poi c’è il caso che ha fatto più rumore: l’abbattimento del ristorante O Saracino della Marina di Seiano. L’edificio è stato demolito nel 2014 in quanto edificato su suolo del demanio marittimo e non condonabile. In questo caso il Comune di Vico Equense vanta un credito di complessivi 137mila euro.