Capodanno sicuro, più controlli in costiera sorrentina

carabinieri_notte

SORRENTO. In vista del Capodanno tra Vico Equense e Massa Lubrense saranno notevolmente intensificati i controlli da parte delle forze dell’ordine. Si punta a monitorare il territorio nel tentativo di ridurre al minimo i rischi per l’incolumità delle migliaia di persone che trascorreranno le ultime ore del 2016 e le prime del 2017 nei principali luoghi di ritrovo della penisola sorrentina.

Per quanto riguarda i carabinieri sono previste in strada dieci pattuglie con compiti precisi: garantire la sicurezza pubblica durante i festeggiamenti, scongiurare furti e rapine e tenere sotto controllo le principali strade per verificare l’eventuale ingresso di malviventi. Senza dimenticare la tolleranza zero nei confronti di chi abusa di alcool o fa uso di droghe.

In campo anche la Guardia di Finanza di Massa Lubrense che, negli ultimi giorni, è stata particolarmente attiva nel contrasto alla pesca di frodo e al commercio di botti illegali. Oggi e domani le fiamme gialle saranno ininterrottamente impegnate nel controllo del territorio della costiera, con particolare attenzione a Sorrento, dove è previsto l’arrivo di migliaia di vacanzieri da tutta la Campania.

Allerta massima anche da parte della polizia di Stato del locale commissariato le cui forze potrebbero essere potenziate grazie all’invio di agenti da Napoli. Insomma, uno schieramento notevole che dovrebbe scongiurare gli episodi di cronaca registrati negli ultimi due anni. All’alba del 2016, a Sorrento, un afghano di 32 anni fu arrestato per violenza sessuale ai danni di una ragazza reduce dal veglione. A Capodanno 2015, invece, una baby-gang fu sorpresa all’interno di una scuola di Piano di Sorrento nel tentativo di rubarne le attrezzature.