Capri Watch - Fashion Accessories

Caos traffico e disastro Eav in costiera sorrentina, domani un incontro in Regione

traffico-corso-italia

Domani è in programma un incontro che potrebbe rappresentare l’attesa svolta per il problema accessibilità e trasporto in penisola sorrentina. I protagonisti dovranno essere i sindaci dei comuni della costiera che poi saranno chiamati a trasformare questo appuntamento in un vero e proprio strumento metodologico.

“Domani, mercoledì 12 febbraio, dopo i miei due recenti incontri con Luca Cascone, presidente della Commissione Trasporti della Regione – spiega Sergio Fedele di Atex Penisola Sorrentina Costiera Amalfitana e Isola di Capri – in cui ho sollecitato con grande determinazione, la necessità di avviare un confronto continuo e metodologico sul principale problema della penisola sorrentina, sono stati convocati in Regione i sindaci e le associazioni che rappresentano il turismo”.

Il vertice dovrebbe rappresentare l’occasione per avviare finalmente il “Tavolo Permanente” per affrontare il problema dell’accessibilità e del trasporto nel comprensorio tra Vico Equense e Massa Lubrense.

“A nostro avviso – aggiunge il leader degli operatori dell’extralberghiero – la riuscita di questo incontro dipenderà dalla forza con cui i nostri primi cittadini sapranno dare una risposta alla richiesta di affrontare il problema con metodo e non con incontri spot e proposte tampone. Occorre che i nostri sindaci siano uniti e determinati affinché da domani sia costruito un percorso metodologico nel quale affrontare un problema immenso. Ed il problema dell’accessibilità e del trasporto ferroviario e stradale in penisola sorrentina è un problema immenso. Tutti devono avere consapevolezza che ad oggi questo problema non è affrontato ed è fuori controllo”.

La conferma di ciò arriva proprio da quanto sta accadendo in questi giorni con code chilometriche lungo corso Italia, la principale arteria che attraversa la costiera. La chiusura di via Rota, a Sorrento, per alcuni lavori che proseguiranno fino alla metà di marzo, ha comportato la necessità di deviare tutto il traffico sulla strada che taglia i comuni della zona creando una situazione insostenibile, tanto che si impiega anche più di un’ora per fare il breve tratto tra il centro di Sant’Agnello e Sorrento.

“Si tratta di improrogabili interventi finalizzati a separare le acque nere da quelle bianche – spiega l’assessore all’Ambiente del Comune di Sorrento, Rachele Palomba -. Un’operazione importante, in termini di tutela del nostro mare, dal momento che permetterà in futuro di evitare sversamenti in caso di forti piogge”.