Capri Watch, fashion accessories

Boom per le crociere in Italia, trend in crescita anche a Sorrento

crociere-sorrento

L’Italia si conferma al vertice della classifica dei paesi europei nel trasporto crocieristico. Il Belpaese si piazza, infatti, al primo posto tra gli Stati della Ue da cui partono i viaggiatori delle crociere. Lo certifica Eurostat, diffondendo i dati del 2017, anno che segna un nuovo record per il numero dei crocieristi in partenza dai porti dell’Unione europea: 7 milioni di passeggeri, di cui quasi uno su tre è salpato da un porto italiano. Al secondo posto della classifica si piazza la Spagna, seguita dalla Germania.

Le statistiche Eurostat, che considerano i viaggiatori con cabine e intrattenimento a bordo (esclusi invece quelli dei traghetti), evidenziano una ripresa negli ultimi anni dei crocieristi nell’Ue, dopo la frenata del 2014 (5,681 milioni): dal 2015 la crescita è stata costante fino ai 7,010 milioni del 2017, che segnano un nuovo picco dopo i 6,9 milioni del 2012.

La maggior parte dei crocieristi in partenza (85%) si concentra in cinque paesi membri: Italia, che guida la classifica con la fetta più consistente di passeggeri (1,9 mi- lioni, pari al 27% del totale), Spagna (1,5 milioni, 21%), Germania (1,1 milioni, 16%), Gran Bretagna (1 milione, 14%) e Belgio (0,5%, 7%). Guardando ai singoli porti, è lo scalo britannico di Southampton a registrare il maggior numero di crocieristi in partenza (832 mila), seguito da Barcellona (721 mila).

Per quanto riguarda i porti italiani, quello con il maggior numero di crocieristi è Civitavecchia (369 mila), seguito da Savona (299) e Napoli (170). L’Italia segna un miglioramento rispetto al 2016 ma resta ancora molto lontana dal picco del 2012, quando i croceristi in partenza raggiungevano i 2,9 milioni. In controtendenza rispetto agli altri paesi della ‘top 5’ Ue, che invece evidenziano un miglioramento rispetto a cinque anni prima.

Dati incoraggianti che dovrebbero tradursi in un sostanziale incremento anche nel numero dei passeggeri in arrivo a Sorrento sulle navi che stazionano in rada davanti al porto di Marina Piccola. L’anno scorso sono stati quasi 80mila i crocieristi sbarcati con i tender e quest’anno si punta a quota 100mila.