Capri Watch, fashion accessories

Bonus mobilità: Esclusa la costiera sorrentina, ma è una buona notizia

penisola_sorrentina111

In totale sono 3.134 i comuni italiani che rientrano nella mappa delle città dove è possibile ottenere il bonus mobilità. Chi abita in questi comuni e ha un’autovettura un po’ vecchiotta (fino ad euro 3) o uno scooter altrettanto datato, può rottamare il veicolo e quindi toglierlo dalla circolazione con tutto il suo carico di gas inquinanti: Per chi sceglie di avvalersi di questa opportunità il governo mette a disposizione 1.500 euro di bonus da poter utilizzare per abbonamenti ai trasporti pubblici oppure per l’acquisto di biciclette, anche quelle a pedalata assistita.

La scelta dei comuni i cui residenti potranno usufruire del bonus mobilità, circa il 40% del totale (complessivamente in Italia ci sono 7.914 comuni), non è avvenuta a caso: si tratta di territori finiti nel mirino di Bruxelles per una qualità dell’aria inferiore agli standard minimi. Insomma, sono i comuni più inquinati, quelli dove ripetutamente si sforano i limiti di NO2 (biossido di azoto), o che hanno problemi con la depurazione delle acque. Per cui i residenti nei comuni esclusi dalla lista non potranno usufruire del bonus mobilità, ma in realtà sono più fortunati, perché respirano aria molto più pulita. Tra questi ci sono tutti gli abitanti della penisola sorrentina, da Vico Equense a Massa Lubrense.