Bonus idrico, prorogati i termini per le domande

Gori

 

E’ stato prorogato al prossimo 28 febbraio il temine ultimo per la presentazione delle istanze relative al Bonus Idrico 2016, strumento che l’Ente d’Ambito Sarnese Vesuviano ha messo a disposizione degli utenti, nell’ambito delle agevolazioni tariffarie a carattere sociale, per supportare i nuclei familiari che vivono particolari situazioni di disagio economico.

Ancora un mese di tempo, dunque, per le famiglie che dispongono di un’attestazione Isee, relativa all’anno 2016 (redditi 2015) di valore inferiore od uguale a 7.500 euro e le famiglie “numerose” con quattro o più figli a carico, con Isee non superiore a 20mila euro.

Il Bonus Idrico 2016 prevede uno sconto in bolletta di 29,2 metri cubi di acqua l’anno, pari a 80 litri al giorno per ciascun componente del nucleo familiare.

Sono a disposizione delle famiglie in difficoltà economica 3 milioni 556mila euro, comprensivi delle somme residue dell’anno 2015, non utilizzate.

Le domande per richiedere il Bonus Idrico vanno presentate presso gli uffici dei Servizi Sociali del Comune di residenza utilizzando l’apposita modulistica. Sono i Comuni, infatti, a predisporre il Bando e le procedure selettive per l’individuazione dei singoli utenti beneficiari, sulla base dei criteri stabiliti dall’Ente d’Ambito.

Maggiori informazioni sono presenti sui siti web www.ato3campania.it e www.goriacqua.com.