Capri Watch, fashion accessories

Assegnati i Surrentum, tutti i premiati

premio-surrentum-2017

SORRENTO. Nel Chiostro di San Francesco, splendida struttura, risalente al XIV secolo, che si trova nel pieno centro storico della città distante poche decine di metri dalla casa dove nacque il celebre poeta Torquato Tasso, si è svolta la XIV Edizione del Premio Surrentum. La kermesse letteraria ideata dal poeta ed operatore culturale Luigi Leone, nonché presidente dell’Associazione Culturale Ars Scrivendi ha riscosso un notevole successo.

La cerimonia di premiazione si è svolta alla presenza dell’assessore della Cultura, Maria Teresa De Angelis e del giornalista e consigliere comunale con delega all’Ambiente, Luigi di Prisco, nonché membro dell’Associazione Ars Scrivendi. Presente la giuria composta dalla docente e poetessa Annamaria Gargiulo, dal poeta e operatore culturale Salvatore de Chiara, dal poeta vernacolare, ideatore di corsi di lingua e ortografia napoletana Nazario Bruno, dal poeta vernacolare Salvatore Russo, dalla professoressa e poetessa Raffaela Vitale, dalla docente e poetessa Rosanna Minei, dall’insegnante e favolista Cleonice Parisi.

Le poesie sono state declamate dalla voce calda e vibrante di Rosario di Nota, la serata allietata dalle note del maestro Luca Allocca e dal trio “Soundlight3.¬0. La conduzione della serata è stata affidata al poeta Luigi Leone con la partecipazione di Cleonice Parisi e Antonella Sabatino.

I premiati; per la sezione narrativa a Monica Fiorentino di Sorrento “Jerusalem” 1^ Classificata, Rita Muscardin di Savona “Nulla è per caso” 2^ Classificata, Pio Iannetti di Monte Prandone (Ap) ”Luce bianca, stella nera” 3° Classificato al bravissimo Pasquale Basile è invece andato il premio della giuria con la sua opera “Il tempo onora”.
Per la sezione poesie Haiku Eufemia Griffo di Settimo Milanese (Mi) I° classificata, Elisa Allo di Zug (Svizzera) 2° classificata e Massimo Baldi di Marino (Roma)°

Per la sezione libro edito di narrativa a Giovanni Antonio Gravina di Portico (Ce) “L’angelo della spada” 1^ Classificato, Rachele D’Esposito di Bonea (Bn) “Un tappeto di sabbia” 2^ Classificata, Nico Taminto di Massa Lubrense “Piccole ancelle di Cristo Re” 3^ Classificato; per la sezione Libro edito di poesie a Carmelo Cossa da La Loggia (To) “Crinali d’esistenza” 1° Classificato, Franco Casadei da Cesena “La firma segreta” 2° Classificato” Giulio Dario Ghezzo da Venezia “Questo mare dentro” 3° Classificato, Rosaria Carfora da Santa Maria a Vico (Ce) “Santifica il suo nome”.

Premio della giuria, per la sezione in vernacolo al Primo classificato “A panchina” di Antonio Covino di Napoli, al Secondo classificato “A primmavera” di Vincenzo Cerasuolo di Marigliano (Na), al Terzo Classificato “O tiempo”, Francesco Gemito di Casoria (Na) Premio della giuria con la sua coinvolgente “A’ storia mia”. Per la sezione poesia in lingua italiana i miei ringraziamenti vanno a Massimo Baldi di Roma primo classificato “La notte”, Santo Consoli di Catania secondo classificato “Il nostro cammino”, Chris Mao di Ormea (CN) al terzo classificato “Nella giungla di Dio”.

Nel corso dell’evento sono stati conferiti alcuni premi speciali, fra cui il “Pulcinella d’argento” al poeta e presidente del Premio “Madonna dell’Arco” Enrico Del Gaudio, personaggio dell’anno nel campo della Poesia, per il costante impegno nell’avvicinare i giovani alla poesia. il “Premio della Giuria” è andato alla giornalista, attrice e poetessa romana Daniela Cecchini per la sua struggente ed intensa poesia “Lampo infinito”. La serata si è poi conclusa con una piacevole cena conviviale e un arrivederci alla XV Edizione del Premio Surrentum.