Capri Watch - Fashion Accessories

All’asta le opere dei maestri sorrentini per salvare l’artigianato locale

vita-semper-vincit-marcello-aversa

Un’asta online solidale per l’artigianato artistico della costiera sorrentina. Si chiama “Salva l’arte… e mettila da parte” l’iniziativa che si svolge sul sito www.salvalarteemettiladaparte.com, dove è possibile scoprire le opere attraverso dettagliate foto, insieme alla descrizione ed alle biografie degli artisti e degli artigiani partecipanti. Informazioni tradotte anche in inglese.

Sabato il vernissage, lunedì alle 20:20 l’apertura delle trattative che si protrarranno fino al 20 luglio alla stessa ora. Sono 35 gli artisti e maestri dell’artigianato che hanno aderito al progetto ideato da Marcello Aversa (nella foto in alto), con il patrocinio della Fondazione Sorrento, in collaborazione con Peninsulart, Cattedrale di Sorrento, Surrentum, Crocevia, Botteghiamo, About Sorrento, L’Arte Nascosta, le Associazioni Intarsiatori, Nemesi e Giovanile 361°.

Testimonial della manifestazione il procuratore della Repubblica di Napoli, Catello Maresca; il rapper Anastasio; l’attrice Elisabetta Valgo, lo scrittore Maurizio De Giovanni, l’attore Peppe Barra, il blogger newyorchese Salvatore Peter Ambrosino, l’artista statunitense Joan Dilieto.

L’obiettivo è ridare visibilità e sostegno al settore dell’artigianato sorrentino, costretto a fronteggiare la concorrenza della grande distribuzione. Un fenomeno che ha ridotto le potenzialità di un comparto dal quale, negli ultimi trent’anni, si sono allontanati sempre più i giovani, costretti a ripiegare su altre attività.

“Per mantenere in vita le attività di artigianato artistico e di eccellenza del nostro territorio – spiega Marcello Aversa – io ed altri colleghi abbiamo deciso di auto-tassarci per costituire un fondo. Siccome i nostri conti e i nostri risparmi si sono quasi del tutto prosciugati, siamo scesi in campo mettendoci in gioco mettendo all’asta opere artistiche e di alto artigianato da noi realizzate”.

All’asta, coordinata dalla Fondazione Sorrento, andranno opere di artigiani, artisti e botteghe della penisola sorrentina: Marcello Aversa, Giuseppe Ercolano, Federico Iaccarino, Antonio Schisano, Enzo Prestileo, Intarsi Leone, Giglio Asla, Gargiulo Inlaid, Enrico D’Errico, Francesco Ercolano, Luca Tramontano, Biagio Barile, Franco Stinga, Daniela Pollio, La Gemma, Salvatore Simioli, Mastellone Giuseppe, Luciano De Simone, Maione Intarsi, Giuseppe Rocco, Michele Calemma, Alessandro Ottone, Massimo Sepe, Riccardo Propoli, Gabriela Fluss Tramontano, Umberto Astarita, Intarsio dei Fratelli Galano donata dal Lucky store di Carlo Cuomo, Teodoro Famiani, Luigi Apreda, Monica Apreda. All’iniziativa hanno aderito anche Alessandro Flaminio (Napoli), Giovanni Sinno (Napoli), Giovanna Carotenuto (Aversa), Piero Marcuccio (Cerreto Sannita), Mario Vitale (Napoli).