Accordo Eav-Polizia per i controlli nelle stazioni della costiera

circum-vigilantes

L’Eav ha proposto al Questore di Napoli, per il periodo dal 1 luglio al 31 agosto, la messa a disposizione di agenti della Polizia di Stato per affiancare e supportare le squadre di controlleria sui treni e nelle stazioni. Il costo dell’operazione sarà a carico dell’azienda di trasporti in base alla possibilità offerta da una recente legge.

Gli scali ferroviari interessati in base al piano predisposto dall’Eva sono quelle di Napoli Porta Nolana, Napoli Garibaldi, Pompei, Vico Equense, Meta, Sorrento, Montesanto, Lucrino, Torregaveta, Soccavo, Traiano. L’obiettivo, fanno sapere dall’Eav, oltre a ridurre l’evasione dei ticket, è anche quello di garantire una migliore fruibilità delle stazioni e dei convogli, oggi luoghi in cui il vandalismo e microcriminalità sono purtroppo presenti in misura non tollerabile per un’area moderna ed aperta al turismo.

Si punta a formare squadre di controlleria composte da due agenti della Polizia di Stato e da due dipendenti dell’azienda di trasporti, quest’ultimi muniti di qualifica di polizia amministrativa. I turni di lavoro previsti sono dal lunedì al venerdì nelle stazioni di Piazza Garibaldi, Vico Equense, Meta, Sorrento, Montesanto, Torregaveta e Lucrino. Nei giorni festivi, il sabato e la domenica: 8 turni sulle linee vesuviane, di supporto tra le stazioni di Napoli e Sorrento, in servizio a bordo treno e a terra nelle stazioni di Barra, Meta e Sorrento; 4 turni giornalieri sulle linee flegree: stazioni di Montesanto, Torregaveta e Lucrino.