Capri Watch, fashion accessories

A Massa Lubrense la campagna per la riduzione dei rifiuti

municipiomassa-piccola

MASSA LUBRENSE. Dal 19 al 27 novembre prossimi il Comune di Massa Lubrense, in collaborazione con l’Area marina protetta di Punta Campanella e la società Terra delle Sirene Spa, parteciperà, per il sesto anno consecutivo, alla “Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti”, iniziativa che nasce all’interno del Programma Life+ della Commissione Europea, con l’obiettivo primario di sensibilizzare le istituzioni e tutti i consumatori circa le strategie e le politiche di riduzione dei rifiuti, che gli Stati membri devono perseguire, anche alla luce delle recenti disposizioni normative. Tema di quest’anno è la diminuzione dell’impatto ambientale degli imballaggi.

“Il Comune di Massa Lubrense ha aderito alla Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti – spiega l’assessore all’Ambiente, Sonia Bernardo – nella consapevolezza che si tratta di un progetto con importanti risvolti legati alla sensibilizzazione per l’intera cittadinanza, non solo sul tema dei rifiuti. I rifiuti da imballaggio sono un problema rilevante nei nostri modelli di consumo attuali, specialmente quando non correttamente separati e riciclati. Tuttavia, ridurne l’impatto ambientale non sempre richiede così tanti sforzi e ognuno di noi può dare il proprio contributo.
L’adesione del nostro Comune – conclude la Bernardo – è in linea con le politiche volte al sostegno di una nuova strategia incentrata sulla riduzione del rifiuto in toto e sui temi del riciclo e del riuso come le direttive regionali, nazionali ed europee raccomandano”.

“Durante la Settimana Europea – dichiara il consigliere delegato alla Pubblica istruzione, Maria Cacace – saranno offerti dall’amministrazione Laboratori di Riciclo Creativo agli alunni degli Istituti comprensivi Bozzaotra e Pulcarelli-Pastena. Queste attività di educazione ambientale sono molto importanti, perché solo partendo dalle scuole e dalle nuove generazioni potremmo far maturare un maggior rispetto per l’ambiente”.