Capri Watch fashion & Accessories

Ristori tassa di soggiorno, ecco quanto incassano i Comuni della Campania

tassadisoggiorno

Il governo ha stanziato 350 milioni di euro per i Comuni turistici italiani. Si tratta di fondi destinati a coprire, almeno in parte, il mancato gettito dell’imposta di soggiorno e della tassa di sbarco per le isole a causa della contrazione degli arrivi di viaggiatori in conseguenza della crisi pandemica da Covid-19. Tra i beneficiari delle risorse ci sono tutte le amministrazioni della penisola sorrentina e le principali località dell’accoglienza della Campania.

Vediamo un po’ quanto entra nelle casse dei Comuni della nostra Regione. La cifra maggiore è destinata a Napoli che ottiene 5 milioni e 551mila euro. La città che porta a casa la somma più elevata dopo il capoluogo è poi Sorrento con 3 milioni ed 83mila euro. Ci sono poi le isole con Capri per ottiene un milione e 468mila euro ed Ischia con un milione 115mila euro. Ad Anacapri vanno 964mila euro ed a Positano 883mila.

Forio riceve 561mila euro ed Amalfi 408mila. Sono queste le località che ottengono gli importi più elevati a livello regionale. Ma non va male agli altri Comuni della penisola sorrentina. Massa Lubrense porta a casa 353mila euro e Sant’Agnello 335mila. A Vico Equense destinati 285mila euro ed altri 162mila euro sono quelli attribuiti a Piano di Sorrento. Meta sfiora i 100mila euro arrivando a quota 97mila.

Per scoprire le cifre destinate a tutti i Comuni italiani clicca qui: https://dait.interno.gov.it/documenti/decreto-fl-08-07-2021-all-a.pdf

Download on app storeDisponibile su Google Play