Capri Watch fashion & Accessories

Processo scuolabus a Sorrento, tutti assolti

scuolabus-sorrento

SORRENTO. Nei loro confronti le accuse erano di falso ideologico e turbativa d’asta. L’inchiesta è quella relativa all’appalto per il servizio di trasporto scolastico nel Comune di Sorrento affidato nel 2012. I tre indagati nel mese di dicembre del 2015 furono destinatari di un’ordinanza cautelare emessa dal Gip del Tribunale di Torre Annunziata.

Ieri, al termine del processo di primo grado, lo stesso Tribunale ha assolto Antonino Giammarino che all’epoca rivestiva il ruolo di dirigente comunale, Alfonso Ronca, amministratore delegato della Cooperativa Tasso e Maria Cacace, madre di Ronca, legale rappresentante della società. Per i tre indagati la Procura della Repubblica aveva chiesto una condanna di due anni ciascuno.

Nel 2012 la Cooperativa Tasso si aggiudicò l’appalto del servizio di scuolabus per i cinque anni successivi proponendo un ribasso dell’uno per cento sull’importo a base d’asta. Secondo la Procura l’azienda non avrebbe avuto alcun interesse a offrire una diminuzione del prezzo più consistente per un presunto aiuto ricevuto da Giammarino. Entro tre mesi saranno rese note le motivazioni della sentenza.

Scarica l’app SorrentoPress per rimanere sempre aggiornato
Download on app storeDisponibile su Google Play