Capri Watch fashion & Accessories

Ladro bloccato da turisti alla stazione, arrestato e subito libero

carabinieri-circum-scavi-pompei

Ha rischiato il linciaggio un borseggiatore che prende di mira soprattutto i turisti che si spostano in Circumvesuviana. Questa volta se l’è vista brutta quando è stato circondato da un gruppo di spagnoli, testimoni del furto di un cellulare avvenuto alla stazione di Pompei-Villa dei Misteri. Il pregiudicato, S. M., un 56enne di Portici, è stato insultato e preso a calci prima di essere salvato da un carabiniere impegnato nei controlli straordinari della stazione Eav.

Il borseggiatore, che secondo gli inquirenti agirebbe sempre sulla tratta Napoli-Sorrento, approfittando dell’affollamento dello scalo ferroviario degli Scavi si è intrufolato tra un gruppetto di turisti italiani in attesa del treno per Napoli riuscendo a sfilare il cellulare dal taschino della camicia di uno di loro. Alla scena hanno assistito i viaggiatori spagnoli che hanno urlato chiedendo aiuto al militare dell’Arma e mentre questi li ha raggiunti hanno accerchiato, insultato e preso a calci il 56enne.

Alla vista del carabiniere, per sottrarsi alla furia dei turisti, l’uomo ha confessato tutto ed ha consegnato il cellulare. Il militare ha così tratto in arresto il borseggiatore tra gli applausi dei turisti ed il telefonino è stato restituito alla vittima.
Il pregiudicato di Portici è stato giudicato per direttissima. Il giudice ha prima convalidato l’arresto e poi ha disposto che venisse immediatamente rimesso in libertà. In meno di quindici ore, quindi, S.M. potrebbe già ritornare a borseggiare i turisti. Chissà cosa penserebbero del modo di amministrare la giustizia in Italia i cittadini spagnoli che lo hanno bloccato.