Capri Watch fashion & Accessories

La Guardia Costiera incontra i ragazzi del “Bartolo Longo” di Pompei

capitaneria-bartolo-longo-1

Una giornata di beneficenza dedicata ai giovani ospiti della struttura di accoglienza “Bartolo Longo” di Pompei è stata organizzata dalla Capitaneria di Porto di Castellammare di Stabia in collaborazione con vari professionisti del settore medico. Il Centro di Accoglienza “Bartolo Longo” di Pompei offre sostegno scolastico, dalle classi primarie a quelle secondarie, e la possibilità di partecipare ad innumerevoli attività pomeridiane (lavorazione ceramica, apprendimento della musica, studio e sport) a favore di ragazzi provenienti da famiglie disagiate grazie al lavoro quotidiano svolto da appartenenti a varie associazioni di volontariato.

capitaneria-bartolo-longo-2

Tema centrale della giornata è stato quello della prevenzione, dove il comandante della Guardia Costiera stabiese capitano di fregata Ivan Savarese ha illustrato – attraverso semplici consigli ed esempi – quali devono essere le precauzioni da seguire in spiaggia o in mare al fine di trascorrere l’estate in sicurezza e senza pericoli per i bagnanti, mentre la dottoressa Maria Saturno e la dottoressa Teresa De Maria si sono soffermate su misure di prevenzione da seguire, al fine di tutelare la salute psicofisica per il benessere dei ragazzi.

capitaneria-bartolo-longo

“L’iniziativa – spiega il comandante Savarese – ha permesso ai giovani ospiti della struttura di ricevere utili informazioni in merito al delicato tema della prevenzione ed – allo stesso tempo – è stato un momento di condivisione importante per la Guardia Costiera che, soprattutto in questo periodo dell’anno, dedica massima attenzione all’attività di divulgazione a favore di tutti gli utenti del mare, in modo di arrivare alla stagione estiva preparati.

Si tratta di un anticipo di quella che sarà la Giornata del mare. Infatti, il giorno 11 aprile prossimo si festeggerà la Giornata del mare e della cultura marina presso gli istituti scolastici di ogni ordine e grado, al fine di sviluppare la consapevolezza del mare inteso come risorsa di grande valore culturale, scientifico, ricreativo ed economico. A tal fine gli istituti scolastici possono prevedere ed organizzare iniziative volte a diffondere la conoscenza del mare e a preservare le tradizioni marinaresche della comunità italiana, oltre che a valorizzare il patrimonio culturale, storico, letterario e artistico legato al mare, organizzando manifestazioni pubbliche, cerimonie, incontri ed attività per ragazzi e famiglie”.

Scarica l’app SorrentoPress per rimanere sempre aggiornato
Download on app storeDisponibile su Google Play