Capri Watch fashion & Accessories

Il vescovo di Sorrento-Castellammare all’incontro sull’ambiente

arcivescovo-alfano-11

Nove vescovi della Campania martedì prossimo si confronteranno sui temi dell’emergenza ambientale che riguarda diverse aree della Regione. Si riuniranno nel santuario “Mia Madonna, mia Salvezza” di Casapesenna che si trova a pochi chilometri da quella vasta area, al confine tra le province di Napoli e Caserta, che conta numerose discariche. Un incontro che fa seguito a quello che si tenne a gennaio dello scorso anno a Teano, nel Casertano.

“Un momento forte di comunione ecclesiale” nel quale circa 400 tra sacerdoti e diaconi delle Diocesi protagoniste di quell’evento, con i propri vescovi, discussero su come rispondere alle attese della gente circa l’inquinamento ambientale e su come far entrare nella predicazione e nella catechesi l’educazione alla custodia del creato.

“Da anni – si leggeva nella lettera inviata per l’occasione ai presbiteri e diaconi delle diocesi coinvolte – le nostre terre soffrono, e la cura della Casa Comune è diventata un’urgenza dell’ora presente: l’inquinamento produce malattie e morti.

“Certamente quell’incontro, molto vivace e partecipato, avrà avuto una ricaduta sul nostro ministero”, si legge oggi nel
documento congiunto redatto dalle diocesi di Acerra, Aversa, Capua, Caserta, Nola, Sessa Aurunca, Sorrento-Castellammare di Stabia, Teano-Calvi e Alife-Caiazzo.

L’inizio dei lavori è previsto per le ore 10: dopo un momento di accoglienza e la preghiera iniziale, i lavori verranno introdotti da monsignor Antonio Di Donna, vescovo di Acerra e presidente della Conferenza episcopale campana. A seguire, la riflessione di monsignor Domenico Pompili, vescovo di Rieti e coordinatore delle comunità Laudato sì.

Scarica l’app SorrentoPress per rimanere sempre aggiornato
Download on app storeDisponibile su Google Play