Capri Watch fashion & Accessories

Elezioni Piano di Sorrento. Anna Iaccarino con Salvatore Cappiello contro Vincenzo Iaccarino

Municipio-PianodiSorrento1

Sarà Salvatore Cappiello a sfidare il sindaco uscente, Vincenzo Iaccarino, alle prossime elezioni per il rinnovo del Consiglio comunale di Piano di Sorrento. La decisione è maturata alla fine del confronto tra il gruppo che fa capo allo stesso Cappiello e quello guidato da Anna Iaccarino, la quale ha deciso di fare un passo indietro rinunciando a correre in prima persona per la fascia tricolore.

“Al termine di un lungo incontro tenutosi tra le due delegazioni – si legge in una nota – il movimento PianoForte ha stabilito di sostenere la candidatura di Salvatore Cappiello alle prossime elezioni amministrative”. La stessa Anna Iaccarino, ha poi aggiunto: “Il nostro non è un accordo per vincere le elezioni, non avrei mai discusso su una cosa simile. Il nostro è un accordo per governare Piano di Sorrento.

Governare: perché è di questo che ha bisogno la città, oggi più che mai. Governare ascoltando, ragionando e facendo sintesi. Coniugheremo l’esperienza e la passione, all’entusiasmo e alla voglia di fare. Non c’è melodia che non nasca dall’unione di note diverse. Finalmente si avverte l’aria del risveglio. Finalmente Piano s’è desta”.

I due schieramenti nel corso del summit non hanno discusso né di posti in lista, né di ruoli da ricoprire dopo il voto. “Abbiamo solo verificato la possibilità di convergere su un unico nome e di condividere i temi ritenuti fondamentali per il governo della città”, conclude Anna Iaccarino.

Cappiello, oltre che sul gruppo di PianoForte, può contare anche sul sostegno dell’ex sindaco Giovanni Ruggiero e di alcuni volti noti del panorama politico di Piano di Sorrento come Daniele Acampora, Maurizio Gargiulo, Giovanni Iaccarino, Luigi Iaccarino, Annalisa Pasquariello, e Costantino Russo. E non si esclude che a breve possa ottenere l’appoggio degli attuali consiglieri di minoranza Salvatore Mare ed Antonio D’Aniello.

Si delineano in questo modo gli schieramenti in campo in vista del voto in programma il prossimo autunno. Con il sindaco in carica, infatti, si schierano al gran completo gli assessori ed i consiglieri che formano la maggioranza uscente.