Capri Watch fashion & Accessories

Elezioni 2021 Vico Equense. Il rischio “anatra zoppa”

municipio-vico-equense-22

Il risultato del primo turno per le elezioni amministrative a Vico Equense determina una situazione complessa. Potrebbe, infatti, venirsi a creare il contesto cosiddetto dell’anatra zoppa, che si verifica quando un sindaco si trova costretto a governare una città avendo la maggioranza del Consiglio comunale eletta nelle liste che appoggiavano un altro candidato ad indossare la fascia tricolore.

Ed a Vico Equense potrebbe succedere nel caso vincesse il ballottaggio del 17 e 18 ottobre Maurizio Cinque. Al primo turno, infatti, le liste a sostegno di Peppe Aiello, il suo antagonista, hanno portato a casa il 56,96 per cento dei voti sebbene il loro candidato sindaco non sia riuscito ad oltrepassare la soglia del 50 per cento dei voti fermandosi al  48,1 per cento. E ciò ha reso necessario il ricorso al secondo turno.

Proprio perché le liste collegate ad Aiello hanno sfondato la quota del 50 per cento, a Cinque non sarà riconosciuto, anche in caso di successo, il premio di maggioranza che garantisce il 60 per cento dei posti in Consiglio comunale e la possibilità di contare su una propria maggioranza. Quindi, nel caso in cui al ballottaggio dovesse vincere Cinque, per poter governare avrà bisogno del consenso di almeno 5 consiglieri del gruppo di Aiello.

Ecco i due possibili scenari dopo il secondo turno:

Se al ballottaggio vince Peppe Aiello avrà 10 consiglieri comunali

La maggioranza sarà così composta: Daniela Gianna (616), Gennaro Cinque (466), Andrea Buonocore (432), Francesco De Simone (430), Mariangela Savarese (404), Rossella Staiano (339), Giovanni Visco (335), Giuseppe Russo (288), Domenico Raganati (239) e Vincenzo Cioffi (211).

La minoranza avrà 6 consiglieri: Maurizio Cinque (candidato a sindaco), Giuseppe Ferraro (candidato a sindaco), Ginetto Vanacore (469), Giuseppe Alvino (461), Antonio Breglia (323) e Raffaele Giannico (240).

Se al ballottaggio vince Maurizio Cinque avrà una maggioranza di 5 consiglieri comunali

Ginetto Vanacore (469), Giuseppe Alvino (461), Antonio Breglia (323), Raffaele Giannico (240) e Salvatore Mariano De Martino (175)

La minoranza invece avrà 9 consiglieri più 2 candidati a sindaco: Giuseppe Aiello (candidato a sindaco), Giuseppe Ferraro (candidato a sindaco), Daniela Gianna (616), Gennaro Cinque (466), Andrea Buonocore (432), Francesco De Simone (430), Mariangela Savarese (404), Rossella Staiano (339), Giovanni Visco (335), Giuseppe Russo (288) e Domenico Raganati (239).

Questo, ovviamente, non deve condizionare gli elettori nella scelta del candidato che ritengono più adatto alla guida della loro città.

Scarica l’app SorrentoPress per rimanere sempre aggiornato
Download on app storeDisponibile su Google Play