Capri Watch fashion & Accessories

Abusi “di necessità”, legge regionale che esclude la costiera

demolizione-abusi

La Giunta regionale vara una legge per salvare dalle ruspe le costruzioni abusive definite “di necessità”. Il provvedimento, destinato a far discutere, è stato approvato ieri su indicazione del presidente Vincenzo De Luca e del vice Fulvio Bonavitacola, da tempo impegnati nel trovare una soluzione per i circa 70mila alloggi abusivi in attesa di demolizione in Campania.

La strada individuata da Palazzo Santa Lucia prevede la possibilità per le amministrazioni comunali di acquisire al proprio patrimonio tali immobili, da concedere poi in locazione agli stessi occupanti. In questo modo, secondo gli esperti della Regione, si risolverebbero una serie di problemi: innanzitutto si eviterebbe l’abbattimento, che ha procedure lunghe, costi elevati e richiede appositi siti dove smaltire i materiali di risulta; al tempo stesso si colpirebbero i trasgressori togliendo loro la proprietà del bene senza però aggravare l’emergenza abitativa.

Ma l’operazione è subordinata a due condizioni fondamentali: che si tratti di un abuso “di necessità” e che l’alloggio non sia stato realizzato in contrasto con rilevanti interessi urbanistici, ambientali o di rispetto dell’assetto idrogeologico. Ed è proprio quest’ultima discriminante che è destinata ad escludere dal provvedimento della Giunta regionale l’area della penisola sorrentina e della costiera amalfitana sottoposta a stringenti vincoli.

Scarica l’app SorrentoPress per rimanere sempre aggiornato
Download on app storeDisponibile su Google Play