Torna l’appuntamento con il Premio Salvatore Di Giacomo

premio-di-giacomo

MASSA LUBRENSE. Ancora una volta Sant’Agata sui due Golfi si prepara a ricordare uno degli ospiti più famosi dell’amena località collinare di Massa Lubrense: Salvatore Di Giacomo. Era qui che il grande poeta napoletano amava trascorrere le sue vacanze estive, tra le salutari passeggiate, le prelibatezze culinarie di Don Alfonso Iaccarino, nonno dell’attuale titolare del locale pluristellato “Don Alfonso 1890”. Salvatore Di Giacomo era molto amato a Sant’Agata e le persone del posto lo chiamavano amichevolmente ma con rispetto Don Salvatore.

Il Premio alla Cultura, ideato e realizzato dalla Pro Loco Due Golfi e dal presidente Donato Iaccarino, giunto quest’anno alla XVI edizione, ha individuato per il 2016 due artisti partenopei, anch’essi espressione della napoletanità tanto cara a Salvatore Di Giacomo: l’attrice Tosca D’Aquino ed il cantante Sal da Vinci.

Scorrendo l’albo d’oro della manifestazione, si evidenziano i nomi di Antonio Ghirelli, Max Vairo, Roberto De Simone, Peppino Di Capri, Tullio De Piscopo e Peppe Barra, solo per citarne alcuni. Innegabile la competenza e l’impegno della commissione, presieduta da Nino Cuomo, nell’individuare personalità di rilievo della cultura e dello spettacolo attinenti alla poliedrica attività culturale di Don Salvatore.

Molto noti anche i premiati di questa XVI edizione. Tosca d’Aquino, attrice e conduttrice televisiva amata dal pubblico, protagonista di numerosi film di successo, tra i quali ne figura uno girato proprio a Massa Lubrense “Ex – amici come prima!”. L’attrice napoletana è stata anche interprete di tante fiction televisive tra le quali “Il maresciallo Rocca”, “Padre Pio”, “Papa Giovanni”, “Il Grande Torino”, “Anita Garibaldi”.

Sal Da Vinci, cantante e figlio d’arte, con la sua voce ha portato in giro, in Italia e nel mondo, la calda e poetica espressività della canzone napoletana. Molti i concerti eseguiti ed i programmi televisivi ai quali ha partecipato come ospite, notevoli anche le incisioni discografiche. Ha collaborato, inoltre, con Roberto De Simone per “Opera buffa del giovedì Santo” ed è stato protagonista di Musical, tra i quali “C’era una volta….Scugnizzi”.

Nel corso della cerimonia di premiazione, che avverrà il 26 agosto prossimo alle ore 21 in piazza Sant’Agata, condotta dal giornalista Peppe Iannicelli, sarà consegnato al corrispondente de Il Mattino, Antonino Siniscalchi, direttore del periodico di promozione turistica “Surrentum”, un attestato per la costante attività giornalistica in penisola sorrentina.

Anche per l’edizione 2016 del Premio Salvatore Di Giacomo, oltre ad escursioni guidate, mostre ed incontri letterari, sono stati programmati numerosi appuntamenti musicali tra i quali il Grande Concerto Lirico Sinfonico, il 29 agosto e quello della Nuova Compagnia di canto Popolare il 3 settembre.