Capri Watch, fashion accessories

Tasse non pagate, il Comune di Sorrento punta a incassare 1,3milioni di euro

cartelle-pazze

SORRENTO. Il dirigente del dipartimento economico-finanziario del Comune di Sorrento, Donato Sarno, ha approvato le liste di carico relative all’Imu ed alla Tari non versate negli anni scorsi. I conteggi sono stati eseguiti dalla Andreani Tributi, la società che si occupa della riscossione delle tasse locali e delle contravvenzioni emesse dalla polizia municipale per conto dell’ente di piazza Sant’Antonino.

In particolare si tratta della lista di carico numero 1 del 2019, composta da 158 avvisi Imu per un importo complessivo di 427.498 euro che fa riferimento agli avvisi di accertamento emessi, non riscossi e divenuti definitivi per le annualità 2013­, 2014, ­2015­ e 2016.

“Tale importo – spiega Sarno – costituisce maggiore entrata e pertanto sullo stesso è da prevedersi in uscita il compenso, per aggi di riscossione, spettante alla società Andreani Tributi srl che ammontano ad 86.290,47 euro oltre Iva per un totale complessivo di 105.274,37 euro”.

Inoltre, con un’altra determina, è stata approvata anche la lista di carico numero 1 del 10 maggio 2019 relativa alla riscossione coattiva Tari per gli anni 2014, 2015, 2016 e 2017 composta da 616 avvisi per un importo totale di 857.138 euro.

In questo caso le maggiori entrate per il Comune sono rappresentate da 268.963 euro riferiti a 95 avvisi di accertamento per omessa e infedele dichiarazione Tari per gli anni 2014 e 2015 e l’importo di 135.732 euro riferito alle sanzioni applicate su avvisi di liquidazione per gli anni 2016 e 2017 per omesso versamento di importi iscritti a ruolo e non riscossi nei termini di legge (521 avvisi di liquidazione per un importo di 588.175 euro sanzioni incluse).

Pertanto, sulle sole maggiori entrate previste, pari a 404.695 euro, sarà conteggiata la provvigione in favore della società incaricata della riscossione coattiva Andreani Tributi srl per un importo di 81.687,68 euro oltre Iva per un totale complessivo di 99.658,98 euro.