Sulla ruota di Napoli estratto il terno più beffardo

Sulla ruota di Napoli estratto il terno più beffardo

Chiamarla casualità è davvero difficile.

All’estrazione del Lotto di sabato scorso, sulla ruota di Napoli, è uscito il terno più assurdo che gli scommettitori e tifosi partenopei, potevano mai aspettarsi: 28, 2, 22 i numeri di maglia di Paolo Cannavaro, Gianluca Grava e Matteo Gianello.

La cabala ha colpito come mai, calando in fila tre numeri che di recente si sono incrociati nel modo peggiore possibile. Sono passati solo pochi giorni dalla sentenza della Disciplinare che ha sottratto due punti al Napoli. Una combinazione che alla luce delle recenti squalifiche risuona come l’ennesima beffa. Lo scherzo del destino non poteva passare inosservato ai più assidui giocatori del Lotto, conoscitori di numeri ritardatari e più frequenti, ma anche intuitivi quando è il momento di affibbiare un numero ad un evento importante e magari giocarselo.

Conoscendo la scaramanzia napoletana questo terno avrà sicuramente fatto felice qualcuno.