Capri Watch, fashion accessories

Studenti del “San Paolo” in visita alla Fao

studenti-san-paolo-fao

SORRENTO. Una delegazione di studenti dell’indirizzo “enogastronomico” dell’Istituto “San Paolo” di Sorrento ha fatto visita alla sede generale dell’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’Agricoltura e l’Alimentazione (Fao) che si trova a Roma. La Fao è un’agenzia specializzata dell’Onu nata allo scopo di contribuire ad accrescere i livelli di nutrizione, aumentare la produttività agricola, migliorare la vita delle popolazioni rurali e contribuire alla crescita economica mondiale.

L’iniziativa chiude un percorso tematico realizzato durante l’anno scolastico incentrato sui legumi. Il progetto ha tratto ispirazione dall’ “Anno Internazionale dei Legumi”, ideato proprio dalla Fao su mandato della 68°Assemblea Generale delle Nazioni Unite.

I legumi sono una fonte economica, gustosa e molto nutriente di proteine e micronutrienti vitali che può essere di grande beneficio per la salute e i mezzi di sussistenza delle persone, soprattutto nei Paesi in via di sviluppo. L’Italia vanta la più alta varietà di leguminose; infatti, in qualsiasi Regione si possono contare numerose specie, a volte conosciute nel solo ambito locale in cui vengono prodotte e consumate.

Seppur di grande valore nutritivo, frequentemente i giovani non apprezzano questa tipologia di alimenti, preferendo i prodotti carnei come fonte proteica per la propria alimentazione. Eppure i legumi sono alla base del modello alimentare denominato “Dieta Mediterranea”. Ed è stato proprio questo il punto da cui si è partiti, per meglio conoscerei legumi della Campania come la cicerchia di Anacapri, il fagiolo butirro di Vico Equense, il cece di Cicereale, i piselli “cornetto” e tanti altri.

Questo “viaggio agronomico” si e poi concluso nel laboratorio di cucina della scuola per sperimentare vecchie ricette contadine a base di legumi tipici.