Capri Watch - Fashion Accessories

Squalifica ridotta, Maiuri domenica sulla panchina del Sorrento

maiuri

L’aria che si respira a Sorrento, in vista del match interno con la Team Altamura, è molto positiva: non può essere altrimenti visto il gran campionato disputato finora dai rossoneri. Tra mercato e impegni sul campo è il tecnico Enzo Maiuri, al quale è stata ridotta, per via del ricorso vinto dalla società, la squalifica ad una giornata e che quindi, domenica, sarà regolarmente in campo, a commentare la situazione: “Il gruppo sta bene e si è allenato ottimamente con la giusta attenzione e mentalità. Cerchiamo di arrivare alla sfida interna con la Team Altamura nel modo giusto”.

“Ho due squalificati che sono Gargiulo e De Rosa – aggiunge il tecnico -. Chiunque scenderà in campo saprà cosa fare mostrando, sicuramente, grande spirito di appartenenza”.

Un pensiero anche ai regali di Natale che si aspetta dalla società in termini di organico. “Regali non credo: dobbiamo restare nel budget prefissato. Toccheremo pochissimo e se lo faremo sarà per pescare atleti con caratteristiche differenti da altri presenti. I ragazzi che alleno sono tutti bravissimi e siamo contenti di questo gruppo”.

Intanto bisogna tenere alta la concentrazione. “In queste ultime tre partite del 2019 non dovremo, assolutamente, scendere al 99% e mai deludere chi depone speranze in noi – dice il tecnico rossonero -. Questa squadra ha creato entusiasmo grazie ad una società meravigliosa. Dovremo essere, sempre, all’altezza delle prestazioni dando il 100%: poi, ovviamente, il risultato è figlio di variabili. Dobbiamo essere sempre ambiziosi anche perché la mia è una rosa giovane e se un giovane, in qualsiasi mestiere, non ha ambizioni perderebbe il senso di vivere”.

Per quanto riguarda il Team Altamura, Maiuri ha le idee chiare: “Si tratta di un avversario che sta cambiando alcune pedine. Vedremo che tipo di accorgimenti faranno. Affronteremo, senza dubbio, una buona squadra che ha fatto buone prestazioni. Siamo chiamati a guardare, umilmente, in casa nostra consapevoli delle difficoltà del match ma nell’essere sicuri di poter creare pericoli”.